Il Centro di Solidarieta' "Associazione Gruppo Solidarieta'" Onlus di Pescara si è costituito nel gennaio del 1981 come associazione di volontariato senza scopo di lucro; inoltre,

è Ente Ausiliario della Regione Abruzzo, ai sensi della L.R. n. 28/93
è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del D.Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460,
ha personalità giuridica con DPGR 03/11/92 n. 1083.
è iscritto al Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato, DPGR 20/02/98 n.59.

Sono organi dell'associazione:
ASSEMBLEA DEI SOCI
L'Assemblea dei soci si riunisce in sedute ordinarie e straordinarie.
E' di competenza della Assemblea ordinaria:
a) l'approvazione del Bilancio di esercizio consuntivo e del Conto dei costi e dei ricavi previsti;
b) la nomina degli amministratori e dei sindaci;
c) l'approvazione di regolamenti interni;
d) la trattazione di tutti gli altri oggetti attinenti alla gestione associativa sottoposti al suo esame dagli amministratori.
E' di competenza dell'Assemblea straordinaria deliberare:
a) sulle modifiche allo statuto;
b) sulla nomina a poteri dei liquidatori.
Ogni socio ha diritto ad un solo voto.
I soci possono farsi rappresentare da altri soci non amministratori mediante delega scritta.
Ciascun socio può rappresentare fino a 5 (cinque) soci.
L'Assemblea tanto ordinaria che straordinaria è convocata dal Consiglio Direttivo con lettera di convocazione debitamente compilata. L'Assemblea deve essere convocata quando sia fatta domanda da tanti soci che rappresentino almeno un quinto dei voti di cui dispongono tutti i soci.
CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio Direttivo provvede, in conformità delle leggi e dello statuto, alla amministrazione della società compiendo tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione che non siano espressamente riservati all'Assemblea dei soci.
Il Consiglio Direttivo è composto di un numero di membri variabile purché con un minimo di tre, come deciso al momento della nomina.
I consiglieri durano in carica tre anni o meno come deciso al momento della nomina e sono rieleggibili.
Il Consiglio Direttivo ha i più ampi poteri di amministrazione ordinaria e straordinaria.
Possono essere consiglieri solo i soci. Le cariche sono assunte a titolo gratuito.
La firma associativa e la rappresentanza legale di fronte a terzi sono affidate, anche in giudizio, al Presidente e, nel caso di assenza o di impedimento al vicepresidente e, nei limiti stabiliti dalla delega, ed anche disgiuntamente, al consigliere delegato.
Il Consiglio Direttivo è convocato dal presidente o da chi lo sostituisce tutte le volte che egli lo riterrà utile a mezzo lettera da consegnare a mano o spedire a mezzo posta ordinaria almeno tre giorni prima della data fissata per la seduta.
Le adunanze si ritengono legali quando interviene la maggioranza di membri.
COLLEGIO SINDACALE
Il Collegio Sindacale deve controllare l'amministrazione dell'associazione, vigilare sull'osservanza della legge e dell'atto costitutivo ed accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, la corrispondenza del Bilancio d'esercizio alle risultanze dei libri e delle scritture contabili.
Il Collegio Sindacale deve inoltre accertare che la valutazione del patrimonio sociale sia fatta con l'osservanza delle norme di legge, convocare l'assemblea quando non vi provvedono gli amministratori e accertare ogni tre mesi la consistenza della cassa e dell'esistenza di valori e di titoli di proprietà e di quelli ricevuti in pegno, cauzione o custodia.
Il Collegio Sindacale e' composto di tre membri effettivi e due supplenti eletti dall'Assemblea dei soci.
I sindaci durano in carica tre anni e sono rieleggibili. Le cariche sono assunte a titolo gratuito.
Le deliberazioni adottate dal Collegio dei Sindaci devono essere prese a maggioranza assoluta.
Il Collegio Sindacale deve riunirsi almeno ogni trimestre.
Statuto
download statuto.zip download statuto.pdf download statuto.rtf